Prima Comunione – 29 novembre

Importanza della preparazione.

Sabato 29 Novembre i bambini di terza elementare hanno avuto una mattinata di ritiro in preparazione alla prima comunione. Sr Edarlyn, con entusiasmo, espressività, creatività ha saputo catturare l’attenzione e la partecipazione di questi vivaci bambini aiutandoli a vivere con intensità l’attesa di incontrare Gesù”. Ha spiegato con chiarezza e con esempi vicini alla loro vita, il significato della festa. Le varie attività hanno aiutato i bambini a comprendere meglio la bellezza dell’evento che si preparavano a vivere. I bambini hanno anche simbolicamente bruciato le loro piccole offese a Gesù e consegnato a Sr Dioritala loro catechista le loro promesse e impegni.

Partecipazione consapevole.

Una nuvola di vesti bianchi, gli 82 bambini della scuola FatherLuigi Caburlotto, pronti con i loro genitori per ricevere Gesù. Il parroco, Padre Oliver era anch’egli commosso per la compostezza, la partecipazione attiva e consapevole dei bambini nell’accostarsi all’Eucaristia. Il cammino di catechesi guidato da Sr Dioritaha dato i suoi frutti. Si sono visti genitori in lacrime, tutti i presenti erano vivamente partecipi

Festa insieme: nozze, battesimi, un grande grazie.

Si sono celebrati nella chiesa della missione nove matrimoni: dopo una preparazione accurata di alcuni mesi, seguita da sr.Sherlye Sr.Dioritae da alcuni laici, queste coppie di sposi, che già convivevano e con più figli, hanno potuto celebrare le nozze cristiane. L’impedimento è costituito dalla povertà e dall’impossibilità di una adeguata catechesi.

Le Suore Figlie di S. Giuseppe coadiuvano validamente la parrocchia nella preparazione ai sacramenti.

Gli amici “Arcobaleno di Speranza” hanno offerto agli sposi un semplice ma delizioso pranzetto.

Festa insieme: nozze, battesimi, un grande grazie.

Si sono celebrati nella chiesa della missione nove matrimoni: dopo una preparazione accurata di alcuni mesi, seguita da sr.Sherlye Sr.Dioritae da alcuni laici, queste coppie di sposi, che già convivevano e con più figli, hanno potuto celebrare le nozze cristiane. L’impedimento è costituito dalla povertà e dall’impossibilità di una adeguata catechesi.

Le Suore Figlie di S. Giuseppe coadiuvano validamente la parrocchia nella preparazione ai sacramenti.

Gli amici “Arcobaleno di Speranza” hanno offerto agli sposi un semplice ma delizioso pranzetto.